scuola con impianto fotovoltaico integrato

Il progetto si pone l'obiettivo di mantenere il carattere dei corpi di fabbrica esistenti , inserendo il nuovo edificio scolastico con ulteriori aspetti funzionali e qualificanti così da implementare il valore complessivo dell'intera area. Allo scopo di integrare l'impianto fotovoltaico le porzioni della copertura dell'edificio destinate ad accogliere l'auditorium sono state traslate verso l'alto creando una copertura movimentata e favorevolmente esposta al sole.


Il progetto inoltre è stato sviluppato sulla base delle indagini geotecniche delle aree interessate e dell'esito degli accertamenti in ordine agli eventuali vincoli di natura storica, artistica, archeologica, paesaggistica o di qualsiasi altra natura interferenti sulle aree o sugli immobili interessati.

  • progetto_planimetria_scuola_parco

Profilo estetico e architettonico del progetto

Partendo da una massa unitaria orientata in direzione est-ovest, la copertura dell'edificio viene movimentata e favorevolmente esposta al sole. L'altezza dei locali varia in rapporto alle funzioni cui è correlata, generando ambienti estremamente differenziati.
L'accesso è organizzato partendo da uno spazio esterno raccolto dal proprio edificio che forma l'anticamera dello stesso. Questo spazio è un'area separata dall'ambiente circostante. La forma stessa dell'edificio invita a entrare verso l'ingresso principale.

 

Relazione con l'ambiente circostante

Il nuovo volume interpreta e ripropone in modo originale il linguaggio architettonico dei corpi di fabbrica esistenti, ma è soprattutto con la natura che il progetto vuole instaurare un dialogo.
Il progetto del verde è costruito partendo dalle matrici del territorio locale. La correlazione tra didattica svolta in classe ed osservazione diretta dei fenomeni naturali si esprime attraverso la creazione di nuovi spazi nella scuola: pertinenze a cielo aperto dei laboratori permettono un attività scolastica nel verde.
Il progetto impiega diffusamente le tecnologie del verde applicate all'architettura come elemento di controllo dei carichi termici. Gli alberi posti a sud rappresentano una schermatura dal sole nei mesi estivi ed una barriera visiva verso la strada XX Settembre.

  • concezione della copertura con impianto fotovoltaico integrato
  • distribuzione esterna funzionale
  • percorsi esterni
  • rapporto con le piazze esistenti e percorsi
  • distribuzione interna funzionale
  • distribuzione interna percorsi
  • impianto fotovoltaico integrato nel progetto architettonico
  • sostenibilità e impianto fotovoltaico integrato

 

Profilo distributivo e aspetti funzionali

Gli spazi sono allineati lungo l'asse est ovest, con orientamento a sud per le aule, e a Nord per la biblioteca e i laboratori. Questo orientamento permette di ottenere degli spazi aperti utilizzabili per l'insegnamento all'aperto.
L'accesso principale avviene da Sud, l'atrio d'ingresso permette di accedere sia all'auditorium sia alla scuola. La distribuzione è pensata in modo da permettere la fruizione degli spazi in modo autonomo, gli utenti dell'auditorium possono accedere ai servizi igienici anche quando la scuola è chiusa. L'auditorium è direttamente connesso con il magazzino interrato, che è accessibile dall'esterno attraverso una rampa, quindi senza il bisogno di ascensori o montacarichi. Tutte le aree interne ed esterne sono prive di barriere architettoniche.
sistemazioni esterne

E' stata data grande importanza alla zona d'ingresso, che viene sistemata in modo da creare un piazzale d'ingresso posto sul viale XX Settembre. I percorsi d'accesso e uscita sia pedonali che carrai sono pensati in modo da non interferire tra di loro e di permettere la fruizione della scuola e dell'auditorium in modo indipendente. Nella zona ovest del lotto viene sistemato un parcheggio con una zona di manovra e sosta dell'autobus adibito a trasporto scolastico. Le zone verdi sono divise in zone libere e zone destinate ad uso didattico. E' altresì previsto un sottopassaggio ciclopedonale che permette agli studenti l'attraversamento in sicurezza di via XX Settembre e il collegamento con il polo scolastico esistente.

  • vista frontale dell'edificio
  • vista dell'edificio dal parco
  • sezioni e integrazione del impianto fotovoltaico

Materiali e aspetti innovativi

E' prevista una struttura in acciaio costituita da un telaio tridimensionale antisismico di tipo dissipativo. La copertura sarà realizzata con pannelli a lamiera di acciaio con incluso isolante in schiume poliuretaniche da 100mm, distanziatori di ventilazione e lamierino di sigillatura fonoassorbente. I tamponamenti saranno a doppio strato costituito da una parte in laterizio alveolato da 25 cm di spessore, ed un isolamento a cappotto in polistirene espanso estruso da 80 mm, rifinito con rasante armato con rete di vetroresina. Per quanto riguarda vetrate e serramenti si rimanda alla illustrazione tecnica.

Profilo impiantistico

Sono meglio descritti nel capitolato prestazionale. Si è calcolato un fabbisogno di potenza prodotta dal sistema fotovoltaico pari a 30 Kw, per alimentare tutte le utenze elettriche e l' impianto di riscaldamento. Ciò corrisponde ad una superficie di pannelli pari a circa 200 mq , disposti sulle superfici dell' auidtorium integrati ai pannelli di copertura. Sono inoltre previsti camini per la ventilazione naturale.

Gli studi tecnici condotti per la progettazione svolta hanno condotto alle seguenti scelte preliminari.

Strutture

E' prevista una struttura in acciaio costituita da un telaio tridimensionale antisismico di tipo dissipativo, in laminati a caldo di acciaio S275 verniciato con primer epossidico , arcarecci ad omega, travi tipo HE e colonne scatolari rettangolari miste con riempimento in cls. sia per aumentarne la rigidezza che la resistenza al fuoco. I collegamneti saranno saldati in officina e bullonati in cantiere. Le fondazioni saranno a plinti in c.a. su pali di tipi trivellato ad elica, collegate da idonei cordoli. I cls. saranno cl 25/30, le armature b450A e C.

Copertura

Sarà realizzata con pannelli a lamiera di acciaio con incluso isolante in schiume poliuretaniche da 100mm, distanziatori di ventilazione e lamierino di sigillatura fonoassorbente.

Tamponamenti

A doppio strato costituito da una parte in laterizio alveolato da 25 cm di spessore, ed un isolamento a cappotto in polistirene espanso estruso da 80 mm, rifinito con rasante armato con rete di vetroresina.

Tamponamenti trasparenti (vetrate)

Vetrata termoisolante composta da una lastra esterna stratificata antinfortunio con trattamento superficiale Super Neutro magnetronico basso emissivo antisolare posto verso l'intercapedine e composta da float chiari e plastici ad attenuazione acustica .Intercapedine di spessore 16 mm con gas argon inserito , doppia sigillatura e distanziatore metallico.Lastra interna stratificata antinfortunio 44.4 composta da float chiari e plastici pvb interposti. Entrambe le Lastre molate perimetralmente Attenuazione acustica Rw 46 db in accordo a EN ISO 140-717Caratteristiche energetico luminose base in accordo a EN 410 e 673:Trasmissione luminosa TL 40%Fattore Solare FS 24 %Riflessione luminosa RL 16% Trasmittanza termica U 1.1 wattmqk

  • progetto_planimetria_scuola_piazza

Infissi e serramenti

Iprofilimetallici saranno estrusi in lega primaria di alluminio EN AW -6060.
Verniciature secondo marchio di qualità Qualicoat e Qualanod per l'ossidazione anodica. secondo norma UNI 9983 e 10681. La struttura portantemontanti e traversi. La profondità dei profilati, disponibili in diverse dimensioni, dovrà essere scelta in conformità al calcolo statico, la larghezza sarà di 50 mm, lo spessore delle pareti dei montanti sarà di 3 mm. Profili: estrusi in lega primaria alluminio-magnesio-silicio 6060 UNI 9006/1 con stato fisico T5.

Verniciature con polveri termoindurenti a base di resine poliesteri TGIC: pretrattamento a 11 stadi;linea di pretrattamento con il controllo chimico continuo dei bagni. Spessore del rivestimento 60 micron. Accessori: secondo UNI 3952; non saranno ammessi, per le parti a contatto con l'alluminio, materiali in acciaio al carbonio anche se trattati mediante zincatura o altri trattamenti superficiali. L'interruzione del ponte termico fra la parte strutturale interna e le copertine di chiusura esterne sarà realizzata mediante l'interposizione di un listello estruso di materiale sintetico termicamente isolante.

Drenaggio e ventilazione I profili strutturali saranno dotati di canaline ad altezze differenziate alla base delle sedi di alloggiamento dei vetri. L'eventuale acqua di infiltrazione o condensa verrà così drenata dal piano di raccolta del traverso su quello più basso del montante e da qui guidata fino alla base della costruzione. Il drenaggio e l'aerazione della sede del vetro avverranno dai quattro angoli di ogni singola specchiatura attraverso il profilo di montante. A seconda dell'altezza della facciata ed alla posizione dei giunti di dilatazione sarà previsto l'inserimento sul montante di appositi particolari la cui funzione sarà di drenare l'eventuale acqua di infiltrazione/condensa e di consentire la ventilazione.
In corrispondenza delle giunzioni traverso montante sarà previsto l'inserimento di un particolare di tenuta in EPDM che oltre a realizzare una barriera all'acqua eviterà anche il sorgere di fastidiosi scricchiolii dovuti alle variazioni dimensionali (dilatazioni). La tenuta sarà quindi garantita dal tipo di giunzione e dai particolari in EPDM evitando l'impiego di sigillante.

Impianto di riscaldamento

L'impianto sarà a pavimento con pannelli radianti. E' prevista la predisposizione per il collegamento con la centrale geotermica sita in piazza Salvo D'Acquisto. La produzione di acqua calda sanitaria si realizza con pannelli solari posti sulla copertura.

Impianti elettrici e fotovoltaici

Si è calcolato un fabbisogno di potenza prodotta dal sistema fotovoltaico pari a 30 Kw, per alimentare tutte le utenze elettriche e l' impianto di riscaldamento. Ciò corrisponde ad una superficie di pannelli pari a circa 200 mq , disposti sulle superfici dell'auditorium integrati ai pannelli di copertura.

Per la trasformazione della radiazione solare in energia elettrica sarà previsto un generatore fotovoltaico, collegato alla normale rete di distribuzione per consentire l'assorbimento di energia dalla rete quando necessario (sistema grid – connected), completo di inverter, regolatori di carica, inseguitori solari, sistema di condizionamento della potenza e di interfacciamento alla rete, di trasformatore per il disaccoppiamento galvanico dell'impianto dalla rete e per l'adattamento della tensione in uscita dall'inverter alla tensione di rete, ecc.

 

  • vista della copertura con impianto fotovoltaico integrato
  • vista del parco con aule all'aperto
  • vista del parco con aule all'aperto
  • vista degli interni
  • vista degli interni
  • vista degli interni

 

 

Dati del progetto:
N. progetto: 100831
Committente/Ente banditore: Comune di Berlingo (Brescia)
Titolo del concorso: Concorso per la realizzazione della nuova scuola secondaria di primo grado (scuola media) di Berlingo
Data: Agosto 2010
Gruppo di progettazione: Ivo Buda, Manfredo Bianchi
Programma: nuova scuola secondaria di primo grado, auditorium, impianto fotovoltaico integrato
Altezza: 12m
Sup. del progetto: 1.046 mq
Costo previsto dell'opera: € 1.079.000,00 (capitolato speciale e stima in formato .pdf)

 

 

FacebookMySpaceTwitterDeliciousStumbleupon