ivo buda architetto

Via San Vito 5
34124 Trieste (TS)
 
 
m: +39 351 964 7740

  

{mosmap address='Ivo Buda architetto, via San Vito 5, Trieste Italia'|zoom='14'|zoomType='Large'|zoomNew='1'|showMaptype='1'|align='left'|

overview='1'|text='<div style=width:200px;height=40px;>Ivo Buda architetto, via San Vito 5, Trieste (vicino alla Facoltà di Scienze della Formazione)</div>'} 

 
Segui su facebook
 
 
 
Per tutte le informazioni generali:
Non esitate a comunicarmi le vostre idee in grado di arricchire il mio lavoro e questo sito.
In anticipo, grazie...
 
 
Per le collaborazioni:
Occasionalmente collaboro molto volentieri con professionisti di diversi settori o altri
studi di architettura per portare avanti progetti o concorsi di architettura.
Se siete interessati:

 

Il modo migliore per rimanere in contatto e condividere le proprie esperienze lavorative e curriculum è connettersi con LinkedIn: connetti con Linkedin

 

LO STUDIO

Lo studio è in grado di offrire un'ampia gamma di servizi di progettazione e di assistenza pratiche, in particolare la consulenza architettonica e progettuale finalizzata alla ristrutturazione o progettazione ex-novo del proprio immobile con un particolare riguardo alla sostenibilità ambientale ed economica.

La progettazione architettonica nello studio è praticata integrando le esigenze tecnologiche degli edifici e l'aspetto estetico. A questo scopo prima al committente e successivamente all'impresa esecutrice vengono fornite delle immagini realistiche di ciò che si vuole esattamente ottenere. Per conoscere meglio tutti i servizi dello studio visita questa pagina: SERVIZI

 

Ivo Buda architetto

Nella mia vita ho avuto la possibiltà di coltivare due attività estremamente affascinanti, l'alpinismo e l'architettura. Tutte e due richiedono una vocazione ma la prima coinvolge sia l'aspetto culturale che quello fisico.

Queste due attività hanno senza dubbio formato la mia persona, ho imparato dalla natura, ma anche dalle persone con le quali ho intrapreso le mie avventure sulle montagne o sopra un foglio di carta. Mi sono interessato ad una grande varietà di temi, ma ritengo essenziali l'ambiente, gli spazi pubblici e l'arte. Sto sviluppando progetti residenziali, pubblici, uffici e edifici per il turismo con molti altri interessi da oltre 20 anni. Il mio obiettivo primario è il vivere in modo sostenibile, dove tutti gli interessi sopra descritti sono inclusi.

Vivo e lavoro a Trieste, una città stupenda compressa tra il mare Adriatico e l'altipiano carsico, dove le numerose colline hanno dato forma ad un ambiente urbano affascinante e complesso, un luogo che è un invito all'esplorazione.

Potrai spesso leggere nuovi post sul mio blog di arrampicata climbingfree.net. Il sito offre un'analisi e osservazione profonda della pratica dell'alpinismo e in particolare dell'arrampicata su roccia. I temi che mi stanno più a cuore sono: allenamento per l'arrampicata, la respirazione, la visione, la consapevolezza. Il mio suggerimento è molto semplice: ascoltare la propria natura e operare come la natura ci suggerisce. In questo modo ho trovato il mio modo per migliorare le mie capacità in arrampicata senza estenuanti allenamenti, semplicemente usando il buon senso e un po' di intelligenza.

Mi piace a collaborare con professionisti di diversi settori o altri studi di architettura, se siete interessati il modo migliore è quello di collegarsi tramite Linkedin

progettazione architettonica, studio Ivo Buda Architetto

 

Lo studio offre un'ampia gamma di servizi di progettazione e di assistenza pratiche, in particolare la consulenza architettonica e progettuale finalizzata alla ristrutturazione o progettazione ex-novo del proprio immobile con un particolare riguardo alla sostenibilità ambientale ed economica.

Progettare in modo sostenibile è un approccio culturale, si riferisce alla longevità di una visione progettuale e all'influenza che l'architettura può avere sul sistema ambientale. E' un concetto molto ampio, e ingloba nozioni come armonia, rispetto sensibilità e leggerezza. L'architettura sostenibile fa proprio il principio di limite, ricercando delle soluzioni costruttive che massimizzano il benessere dei fruitori attuali garantendo l'interconnessione dell'edificio con l'ambiente, il sole, l'acqua, il vento, la terra e la vegetazione.

Progettare in modo economicamente sostenibile significa valutare i costi di ristrutturazione o costruzione e verificare che queste rientrino nelle proprie previsioni di spesa. La sostenibilità economica può essere verificata prima di acquistare un'immobile e firmare un atto di compravendita, accertando la fattibilità delle modifiche che si intende realizzare con la ristrutturazione al fine di essere sicuri che le modifiche dell'architettura esistente (come ampliare spazi o poter costruire ex-novo) sia realizzabile e con quali costi.

La progettazione architettonica nello studio è praticata integrando le esigenze tecnologiche degli edifici e l'aspetto estetico. A questo scopo prima al committente e successivamente all'impresa esecutrice vengono fornite delle immagini realistiche di ciò che si vuole esattamente ottenere.

 

Stiamo assistendo ad un inesorabile processo di peggioramento delle condizioni della città e del territorio, lo studio desidera iniziare un virtuoso processo del loro miglioramento, favorendo gli spazi pubblici a quelli privati ed il verde al posto delle superfici pavimentate.

L'ecologia e l'uso degli elementi naturali è la base per la conservazione ambientale. La progettazione del verde viene integrata con la progettazione architettonica per creare e mantenere spazi che soddisfino le esigenze umane e ambientali.

Architettura del paesaggio e progettazione aree verdi
L'architettura del pesaggio si occupa della progettazione di spazi aperti, come parchi e giardini, con il fine di preservare nel contempo l'ambiente naturale e soddisfare le esigenze umane. Gli ambiti d'intervento possono essere:
Analisi paesaggistica
Piani comunali del verde e degli spazi aperti
Progettazione di parchi e giardini, pubblici e privati
Restauro di giardini e parchi storici
Progettazione di siti monumentali, cimiteri, piazze
Progettazione di spazi pedonali, percorsi ciclabili, parcheggi, alberate stradali
Progettazione di aree ricreative, sportive, orti urbani
Sistemazioni esterne di insediamenti produttivi, residenziali
Riqualificazione di aree dismesse, degradate
Valorizzazione e fruizione di zone di pregio naturalistico-ambientale
Progettazione esecutiva di giardini pensili, terrazzi, allestimenti e arredo urbano
Opere ornamentali, giardini d'inverno, serre, piscine

ARTE
Nella sua forma più sublime l'architettura ha la capacità di trasmettere emozioni attraverso l'espressione estetica. La natura è una delle più grandi ispirazioni per l'arte e l'architettura deve continuamente relazionarsi con il luogo e l'ambiente naturale dove viene progettata.

L'architetto si affaccia al mondo che lo circonda apprendendo e comprendendo da quello che è stato costruito dagli uomini e dalla natura. Per questo ci vuole un grande amore verso quello che ci circonda per coglierne la bellezza e trasmetterla attraverso il progetto architettonico. L'architetto opera a stretto contatto con la terra e la natura, ne modifica la superficie, s'integra sopra o sotto la sua superficie. Di fatto quando l'architetto inizia, un progetto inizia un'avventura, un viaggio attraverso i luoghi e la storia della terra. Fare architettura è attraversare questi luoghi con sensibilità poetica e trasmettere l'emozione della luce, dei materiali, dello spazio. Il gioco dell'architettura fa da ponte tra l'uomo e la natura. (tratto dal blog: L'intuizione in architettura)

Progettare in modo sostenibile è un approccio culturale, si riferisce alla longevità di una visione progettuale e all'influenza che l'architettura può avere sul sistema ambientale. E' un concetto molto ampio, e ingloba nozioni come armonia, rispetto sensibilità e leggerezza. L'architettura sostenibile fa proprio il principio della decrescita e di limite, ricercando delle soluzioni costruttive che massimizzano il benessere dei fruitori attuali garantendo contemporaneamente alle generazioni future la possibilità di conseguire lo stesso risultato, nella consapevolezza che le risorse sono limitate e che lo sperpero e l'inquinamento possono diventare insostenibili per le popolazioni future. In questa visione l'edificio non è un oggetto a sé stante, slegato dal contesto, ma parte di un sistema interconnesso, che considera il sole, l'acqua, il vento, la terra e la vegetazione come materiali fondamentali del progetto.

Per conoscere la quotazione al metro quadro di un immobile, sul sito dell'Agenzia delle Entrate è disponibile un applicazione, che consente l'accesso gratuito alla banca dati aggiornata dell'osservatorio del mercato immobiliare. 

Il decreto legge n. 63/2013 ha prorogato fino al 31 dicembre 2013 la detrazione fiscale per gli interventi di riqualificazione energetica di singoli edifici o singole unità condominiali, innalzando la detrazione fiscale dal 55% al 65%.

Sottocategorie

Blog di Ivo Buda, con articoli su architettura, design, città, paesaggio e arte